Questo sito utilizza i cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina dedicata. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.


Diplomi La Chorisia1

L'approvazione di una legge che dovrebbe alimentare il mercato del lavoro non può che entusiasmarci e quindi ci uniamo al coro degli applausi fatti dalle varie associazioni di categoria per l'obiettivo raggiunto. Il CONACREIS è assolutamente favorevole alla promozione della formazione permanente, ergo vederla riconosciuta in un DDL ci motiva nel lavoro che svolgiamo da anni.
Allo stesso tempo, analizzando quanto legiferato possiamo dire che la Legge consente di fare quello che già precedentemente si poteva fare. Crediamo siano più interessanti le Leggi Regionali già approvate (tipo Toscana e Lombardia), le quali necessiterebbero solo di una Legge Quadro nazionale per trasformare in professioni i percorsi formativi operanti.
Tanti operatori si aspettano che il riconoscimento dia più valore alle loro professioni, ma è una pia illusione, è il retaggio di un modello del passato che non funziona più.
Una precisazione dovuta riguarda le certificazioni UNI previste nella Legge. Il mercato ha ampiamente confermato quanto non possano garantire la qualità dei servizi perché intervengono solo sui processi. L'attestazione dell'Operatore è riconosciuta dal mercato, non dipende da processi formali, è invece indispensabile puntare sulla reputazione maturata e sulla capacità di trasmettere delle competenze.

Come CONACREIS ci battiamo instancabilmente per sostenere che il riconoscimento formale non serve a nessuno. Oggi possiamo lavorare serenamente, senza usare una normativa che ci confinerà nell'uso di procedure inutili, scegliendo codici deontologici e programmi formativi concordati tra tutti, mostrando che si può fare Stato, tutela dei cittadini, ecologia, risparmio e qualità della vita partendo dal basso e non dall'alto. Ameremmo che le associazioni che dichiarano di praticare modelli olistici, mostrassero la volontà di accordare e concordare, di là dai rigori di legge, percorsi formativi comuni, ancor più se si occupano di salute e benessere.

In conclusione, questo DDL si presenta come una "griglia di base" sulla quale si dovranno elaborare complesse successive regolamentazioni, poste sotto l'egida del Ministero dello Sviluppo Economico.
L'aspetto positivo, che avvertiamo recepito dalle istanze delle DBN, è quello della salvaguardia dell'utenza. Peraltro, queste professioni non organizzate in ordini e collegi verranno disciplinate e regolamentate dalla Legge, ma non saranno comunque riconosciute.
La legge si pone l'obiettivo di organizzare le professioni non regolamentate attraverso la costituzione di associazioni professionali (o albi). Un lavoro che, a causa dei diversi contenuti delle molte professioni, richiederà un tempo molto lungo. Le aspiranti associazioni professionali dovranno rispondere ai requisiti richiesti dalla legge per essere riconosciute come tali. L'elenco delle associazioni professionali riconosciute è pubblicato sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico.

E' importante tuttavia porre l'attenzione sull'inserimento nella legge degli articoli relativi alla normazione e alla certificazione di conformità. Questo significa che non si può porre sullo stesso piano l'attestazione di competenza rilasciata dalle Associazioni professionali e la certificazione di terza parte.

La certificazione di terza parte è effettuata da un organismo accreditato (e dotato di garanzie di professionalità e indipendenza) e questo fornisce più garanzie all'utentedei servizi, rispetto ad un'attestazione rilasciata ai propri soci da un'Associazione di categoria.

Per chiarire ulteriormente il tema è importante fare le seguenti distinzioni:

- Attestazione di prima parte: è il diploma rilasciato dalla scuola di formazione;

- Attestazione di seconda parte: è l'attestato di competenza professionale rilasciato dall'associazione di categoria;

- Certificazione di terza parte: è la certificazione rilasciata da un ente terzo (che non sia una scuola di formazione o un'associazione di categoria) abilitato a conferire il bollino di qualità professionale.

Di seguito alcuni elementi importanti e da tenere presenti, per essere in regola con l'attuale legislazione:

- a partire dal 10 febbraio 2013, chiunque svolga una delle professioni riconducibili alla legge è tenuto ad indicare in ogni documento e nel rapporto scritto con il cliente (fattura, ricevuta, ecc.) il riferimento alla legge. L'inadempimento rientra tra le pratiche commerciali scorrette tra professionisti e consumatori e l'inosservanza è sanzionata con pene pecuniarie importanti. La dicitura da inserire nei vari documenti (ricevute, e-mail, consenso informato e materiale informativo) è:"Disciplinato ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n.4 (G.U. 26 gennaio 2013, n. 22)";

- la legge in materia di professioni non organizzate in ordini o collegi non obbliga l'iscrizione ad Associazioni di Categoria Professionali o a enti come la UNI. E' una libera scelta del professionista quella di preferire un'attestazione della propria qualifica da parte di un'associazione di categoria professionale
;

- la legge permetterà al cliente di poter verificare nei siti delle associazioni di categoria se il suo professionista è in possesso dell'attestazione di competenza professionale ed è in regola con gli aggiornamenti professionali richiesti dalla normativa europea
;

- le associazioni professionali hanno il compito di valorizzare le competenze degli associati e garantire il rispetto delle regole deontologiche per agevolare la scelta e la tutela degli utenti

- l'iscrizione ad una associazione professionale accreditata attesta che l'Operatore rispetta gli standard qualitativi e di qualificazione professionale secondo i principi ed i criteri stabiliti dall'Unione europea
;

- il Conacreis non è un'Associazione di categoria professionale, pertanto non rilasciamo l'attestazione di competenza professionale ai professionisti iscritti. Collaboriamo con FAC CERTIFICA srl, organismo di terza parte, per la certificazione professionale degli Operatori Olistici.

Cerca

Area Riservata

In evidenza

Master Veganic

Banner ampio

Scopri come diventare

Educatore Alimentare

Consulente e Nutrizionista Veganic


5x1000 al Conacreis

daiforzaaituoisogni

Guarda il video!

Clicca qui


Facebook

likefbA94x33

Segui la nostra pagina

e metti Mi piace!


"Per una laica spiritualità"

conacreislogo80x74
Un film di Matteo Manzitti

Guarda il film


Banner 202x115 OpOl

Banner 202x115 ServAss

Link amici

 

logoolisticmap-mini

logorenudo-min

Logo Finethic

 

 

 

Convenzionato con

logoFACnuovo copy - Copia